Deformità omero

Una deformità angolare all’omero così come una deformità rotatoria entro i 30°, sono ben tollerate funzionalmente per un lavoro generico.

Il problema si pone allorché si debba valutare la funzione per un lavoro specifico (per esempio violinista) o in caso di problemi psicologici per una deformità inestetica in un giovane.

Il montaggio rispetta i concetti espressi per le deformità in generale ovvero che l’applicazione degli snodi nel punto esatto della deformità conducono ad un buon risultato.