Femore

Femore

Maurizio A. Catagni

L’allungamento del femore con fissatore circolare di Ilizarov originale, ha rappresentato, per i chirurghi e per i pazienti, una procedura difficile e dolorosa, con complicazioni elevate, tra cui la rigidità del ginocchio, dovuta alla trasfissione degli apparati muscolari, soprattutto estensori, da parte dei fili del fissatore (Fig.1)

Dopo il 1986 è stata introdotta una nuova configurazione di fissazione con l’abbandono parziale dei fili per una fissazione più stabile con fiches, inserite su diversi piani e quindi molto più stabili e tollerate dal paziente. Anche la parte prossimale del fissatore veniva modificata con la introduzione di nuovi archi messi a punto presso il centro Ilizarov di Lecco da Catagni e Cattaneo.(Fig. 2)

Dal 1990 la configurazione del fissatore si è ulteriormente evoluta, con la messa a punto di montaggi più leggeri e con il definitivo abbandono dei fili, anche a livello distale. (Fig. 3-4-5).

 

[Caso 1] – [Caso 2] – [Caso 3]